Oltre la Porta di Marmo
 

1 febbraio
Ho iniziato a scrivere questo diario prima di affrontare questa avventura, nella speranza che, se dovessi fallire, venga ritrovato e possa aiutare chi decidesse di imitarmi. Ho deciso di varcare la Porta di Marmo.
La porta che non deve essere aperta. La porta in fondo ad un dedalo di corridoi, eternamente presidiata da due grossi cani lupo, che porta ad un altro, assai più temibile labirinto. La porta da cui nessuno è tornato. La porta da cui, di tanto in tanto, escono i terribili "demoni con le corna", con i loro slerp, i sanguinari esseri squamosi che non temono nulla, salvo un poco i cani lupo. Sono passati due mesi da quando l’ultimo intrepido, il mio amico Erik, ha tentato di scoprire il centro dell’orrore che si cela dietro quella Porta di Marmo Rosso. Di lui non si è saputo più nulla.

2 febbraio
Oggi è il giorno. Mentre scrivo queste righe ho la Porta di Marmo davanti a me. Ho indossato l’armatura, l’elmo piumato, ho la mia spada e il mio pugnale, il mio fedele cane Rass è con me. Entro.

4 febbraio
Finalmente un momento di respiro. Appena varcata la soglia tre slerp mi sono saltati alla gola. Ho avuto ragione di loro solo dopo una lunga lotta. Purtroppo alle fine coi tre slerp giaceva a terra senza vita il mio fedele Rass.

10 febbraio
Secondo scontro con gli slerp del labirinto. Stavolta erano due. Sono davvero feroci, e solo l’elmo ha impedito a uno di loro di staccarmi la testa a morsi. Sembrano essere anche intelligenti, oltre che forti. Ho gettato il mio magnifico elmo piumato, ormai ridotto a un rottame.
Ho deciso di non rileggere questo diario. Sento che avrei una gran voglia di modificarlo, e non è giusto che lo faccia...

20 febbraio
Questo labirinto è davvero intricato, ma per certi versi affascinante. Non ho più incontrato anima viva da giorni, e questo mi pare strano. Ho trovato alcune sorgenti d’acqua.

1 marzo
Non ho ancora incontrato un demone cornuto. Oggi ho visto uno slerp, che però non si è avvicinato.

5 marzo
Se continuo a girare così senza incontrare nessuno, diventerò matto.

7 marzo
Sono uscito dalla parte centrale del labirinto. Mi sono accorto che è vastissimo. Ora sono all’aperto, in una specie di parco. Ho visto due piccoli slerp che si inseguivano in un prato. Sono addirittura buffi, da piccoli.

12 marzo
Ho incontrato Erik dopo tanto tempo! Devo dire che l’ho trovato molto cambiato, molto più calmo e pacato di come lo ricordavo.
 

15 marzo
Uno slerp mi ha morso la mano! Devo ricordarmi che possono essere aggressivi anche quando giocano. Per un po’ di giorni posso scordarmi di usare la spada.

20 marzo
Con Erik ho fatto un giro nel Labirinto. Mi ha accennato che si tratta di un posto abbastanza pericoloso, ma non ha voluto dire altro. Credo che mi interesserò.

25 marzo
La mano è a posto, ma sono fuori allenamento. Ho sentito parlare del centro del Labirinto, su cui si raccontano oscure leggende. Voglio saperne di più.

27 marzo
Eccomi nel centro del Labirinto, e davanti a me c’è l’entrata degli Inferi; guardata da tre feroci slerp pronti ad avventarsi contro gli orribili demoni piumati e il loro mostri pelosi e neri dai canini aguzzi che di tanto in tanto cercano di invadere il nostro mondo. Sono passati solo due mesi da quando l’ultimo demone ha provato ad entrare. Degli avventurieri che hanno osato varcare quella soglia, invece, non se n’è più avuta traccia.
Eppure, l’avventura mi tenta. Forse proverò anch’io un giorno, con qualche slerp al seguito, col mio elmo con le corna e la mia spada, a tentare l’avventura negli Inferi, ad attraversare quella Porta di Marmo Rosso.
 

                                                                                                                  Midhir
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

The Fireplace of Tales